Molte di queste persone provano sentimenti di solitudine e isolamento.

Tuttavia, non ci sono prove che suggeriscano che l’alcol possa aiutare con i sintomi. “, I medici spesso raccomandano alle persone di evitare di bere alcolici quando hanno il raffreddore o l’influenza. Questo perché può ridurre la funzione del sistema immunitario e può peggiorare il raffreddore ., “Nel complesso, sebbene alcune persone trovino utile questo rimedio, la ricerca non ha ancora confermato se un hot toddy possa aiutare in modo affidabile con i sintomi del raffreddore. Ultima revisione medica il 16 maggio 2019 Gli oli essenziali sono un rimedio naturale popolare per la congestione del seno, il naso chiuso e il naso chiuso. In questo articolo, esaminiamo quali oli essenziali possono … Il raffreddore è una malattia comune che di solito si risolve entro 7-10 giorni. In questo articolo, scopri cosa aspettarti, per quanto tempo un raffreddore è contagioso e … Un eccesso di phelgm e muco possono causare congestione, tosse e problemi respiratori. Scopri circa 20 semplici rimedi casalinghi che possono ridurre muco e catarro. “, Emergen-C è un integratore alimentare che sostiene di supportare il sistema immunitario.

Alcune persone lo prendono per curare il raffreddore. Vediamo se Emergen-C funziona o …, “Il miele grezzo è miele preso direttamente dall’alveare. Può offrire più benefici per la salute del miele normale. In questo articolo, esaminiamo ciò che è crudo …” “I nostri animali ci portano gioia e comfort, e talvolta ci aiutano anche quando siamo malati. Ma mentre l’utilità di un animale da compagnia in caso di condizioni fisiche è stata accettata e ben documentata dalla comunità medica, c’è meno ricerca disponibile sul ruolo degli animali domestici nella malattia mentale. Un nuovo studio mira a colmare questa lacuna indagando su come gli animali domestici influenzano il benessere mentale dei loro proprietari. Milioni di americani sono affetti da una grave malattia mentale ogni anno. Infatti, circa 1 adulto su 5 negli Stati Uniti secondo quanto riferito, hanno problemi di salute mentale in un dato anno.

Molte di queste persone provano sentimenti di solitudine e isolamento. A volte, ricevere una diagnosi di una condizione a lungo termine significa perdere il precedente status sociale e le connessioni con le persone. Questi sentimenti sono stati documentati nella letteratura psichiatrica e collegati alla cosiddetta sicurezza ontologica di un paziente. Il termine si riferisce a un senso di ordine, continuità e significato nella vita di una persona, insieme a una visione positiva del futuro. “, Una nuova ricerca esamina l’impatto dell’avere un animale domestico sul senso di sicurezza ontologica e benessere delle persone con problemi di salute mentale.” I ricercatori – guidati da D.reduslim dove comprare Helen Brooks dell’Università di Manchester nel Regno Unito – hanno intervistato 54 partecipanti che erano in cura presso i servizi di salute mentale basati sulla comunità a Manchester e South Hampton, nel Regno Unito. I partecipanti avevano almeno 18 anni ed erano stati tutti diagnosticati con gravi malattie mentali. Lo studio consisteva in interviste qualitative e semi-strutturate incentrate sulla mappatura della rete “dell’Io”. Le interviste sono state condotte faccia a faccia a casa dei partecipanti o in una struttura della comunità locale concordata e sono durate tra i 20 ei 90 minuti. I ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di valutare l’importanza dei membri della loro rete personale, utilizzando un diagramma di tre cerchi concentrici. I membri della rete includevano amici, familiari, operatori sanitari, famiglia, hobby, luoghi, attività e oggetti. Ai partecipanti è stata posta la domanda: “Chi o cosa pensi sia più importante per te nella gestione della tua salute mentale?” Quindi, è stato chiesto loro di posizionare i membri della rete nel cerchio più interno se li consideravano “più importanti”, il cerchio centrale se i membri erano “importanti ma non così importanti come il cerchio centrale” e infine nel cerchio esterno se il i membri della rete erano “importanti ma non così importanti come i due circoli più centrali”. “, I risultati sono stati pubblicati sulla rivista ad accesso libero BMC Psychiatry.” Degli intervistati, oltre il 46 per cento – 25 partecipanti – ha inserito un animale domestico all’interno delle comunità personali che li aiutano a gestire la loro malattia e la vita quotidiana. Di questi, la maggioranza – il 60 percento – ha posizionato il proprio animale domestico nel cerchio centrale e più importante. Un altro 20 percento ha posizionato il proprio animale domestico nel secondo cerchio e solo 3 partecipanti hanno posizionato il proprio animale nel terzo cerchio.

I pazienti hanno riferito vari motivi per cui gli animali domestici erano così importanti per loro. Alcuni di loro hanno affermato di aver fornito la necessaria distrazione dai sintomi e dalle esperienze sconvolgenti, come sentire voci, pensieri suicidi o ruminazione. Gli animali domestici hanno anche dato ai loro proprietari un senso di responsabilità, che a sua volta ha fatto sentire i proprietari rispettati dagli altri membri della società. Avere un animale domestico era visto come un modo efficace per ridurre lo stigma associato alla malattia mentale. Prendersi cura di un animale domestico ha anche dato ai proprietari la sensazione di avere il controllo, oltre a una sensazione di sicurezza e routine. Ciò ha fornito ai partecipanti un senso di sicurezza ontologica, generando un senso di ordine e continuità nelle loro attività quotidiane.

Infine, i sentimenti di accettazione e sostegno incondizionato che gli animali domestici davano ai loro proprietari hanno contribuito a un senso generale di significato. “, Lo studio include alcune delle testimonianze dei partecipanti. Si dice che i proprietari di animali abbiano detto:” “Quando mi sento veramente giù, [gli animali domestici] sono meravigliosi perché non si allontanano dalla mia parte per 2 giorni”. “[Animali domestici] non guardano le cicatrici sulle tue braccia, o non mettono in discussione le cose e non si chiedono dove sei stato.” “Vuoi solo sprofondare in una fossa e semplicemente ritirarti dal mondo intero, i gatti mi costringono a essere ancora coinvolto con il mondo.” “Non sto pensando alle voci, sto solo pensando al canto degli uccelli.” “Quando [il cane] viene e si siede accanto a te una notte, è diverso, sai, ha bisogno di me tanto quanto io ho bisogno di lui.” “, I risultati evidenziano l’importanza degli animali domestici per l’autogestione della malattia mentale e della vita quotidiana.”, Gli autori fanno notare che mentre il valore e l’utilità degli animali domestici per le persone con disabilità fisiche è stato riconosciuto dalla comunità medica, il ruolo altrettanto prezioso degli animali domestici in condizioni di benessere mentale rimane ampiamente ignorato dagli operatori sanitari. Questo fa sì che Brooks e il team si riferiscano al lavoro degli animali domestici come “nascosto”. Tuttavia, concludono gli autori, sembra che il contributo che gli animali domestici portano ai loro proprietari sia “unico”. “L’analisi della rete di supporto di un individuo suggerisce un contributo unico degli animali domestici che va oltre il supporto e le connessioni fornite da legami familiari, di amicizia e di legami deboli”, dicono i ricercatori. La dottoressa Brooks sottolinea il ruolo unico degli animali domestici nel migliorare il benessere delle persone con malattie mentali e chiede approcci più olistici e creativi per migliorare il benessere fisico e mentale. “” “Gli animali domestici fornivano una forma unica di convalida attraverso il supporto incondizionato, che spesso non ricevevano da altre relazioni familiari o sociali. Nonostante i vantaggi identificati della proprietà degli animali domestici, gli animali domestici non sono stati né considerati né incorporati nei piani di assistenza individuale per nessuna delle persone nel nostro studio. Queste intuizioni forniscono alla comunità della salute mentale possibili aree su cui indirizzare l’intervento e potenziali modi per coinvolgere meglio le persone nella fornitura dei propri servizi di salute mentale attraverso una discussione aperta su ciò che funziona meglio per loro. “Dr. Helen Brooks, autrice principale “Leggi come i bambini con animali domestici sono meno stressati.” Non esiste un semplice insieme di regole o segni che una persona abbia bisogno di terapia. Alcune persone preferiscono risolvere i problemi da sole, mentre altre preferiscono cercare aiuto. Impara … “, Sono disponibili molti tipi di servizi di salute mentale.

I servizi di emergenza forniscono assistenza immediata alle persone che stanno vivendo una crisi di salute mentale…, la consulenza matrimoniale online mira a esplorare i conflitti che stanno influenzando negativamente una relazione. Ulteriori informazioni sui vantaggi di questo servizio e … “L’isolamento è associato a un aumento significativo dell’ansia, dei pensieri suicidi e delle condizioni di salute fisica, come la perdita della vista … Le microaggressioni sul posto di lavoro colpiscono i gruppi mirati e possono includere razzismo, genere, sesso e microaggressioni religiose. Scopri di più e cosa fare … “,” Circa il 7-8% degli americani sperimenterà disturbi da stress post-traumatico nel corso della loro vita, e la condizione è ancora più comune tra i veterani, che colpisce circa il 23% di coloro che sono coinvolti in conflitti recenti. Secondo un nuovo studio, l’antico esercizio cinese di Tai Chi potrebbe aiutare i veterani a gestire i sintomi dello stress post-traumatico. Co-autrice dello studio Barbara Niles, Ph.D., assistente professore di psichiatria alla Boston University School of Medicine in Massachusetts , e colleghi hanno recentemente riportato i loro risultati in BMJ Open. “, Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) è una condizione di salute mentale che può insorgere dopo aver sperimentato o witn un evento scioccante o spaventoso. , “Poiché i veterani sono stati esposti a eventi altamente traumatici più spesso della popolazione generale, i loro tassi di PTSD sono molto più alti. Secondo il Dipartimento per gli affari dei veterani degli Stati Uniti, circa il 30% dei veterani che hanno prestato servizio nella guerra del Vietnam ha sofferto di PTSD a alcuni momenti della loro vita. I sintomi del PTSD includono flashback dell’evento traumatico, incubi, emozioni negative ed evitamento di situazioni che innescano ricordi dell’evento. Alcuni individui possono anche provare ansia, depressione, sintomi fisici – come il dolore cronico – e abuso di alcol o droghe. Il trattamento per il disturbo da stress post-traumatico spesso include una combinazione di farmaci e terapia comportamentale. Tuttavia, questi trattamenti non sono sempre efficaci. Ora, Niles e colleghi dicono che il Tai Chi ha il potenziale per offrire benefici significativi ai veterani con disturbo da stress post-traumatico.

Originario della Cina, il Tai Chi è una forma di esercizio dolce che incorpora movimenti lenti, respirazione e meditazione. Studi precedenti hanno documentato i numerosi benefici per la salute del Tai Chi, tra cui una migliore forza muscolare, maggiore energia, ridotta infiammazione e una migliore salute del cuore. La ricerca ha anche associato il Tai Chi a una migliore salute mentale, come la riduzione dell’ansia e della depressione. Secondo Niles e il team, pochi studi hanno indagato se il Tai Chi potrebbe aiutare le persone con PTSD, sebbene la ricerca abbia dimostrato i benefici di altre pratiche mente-corpo – come lo yoga – per il disturbo. Con questo in mente, i ricercatori hanno arruolato 17 veterani – 11 maschi e 6 femmine – con sintomi di PTSD per partecipare a un programma introduttivo di Tai Chi, che prevedeva quattro sessioni settimanali per 4 settimane. Ogni sessione prevedeva un riscaldamento, incluso un automassaggio e una revisione dei principi del Tai Chi, movimento del Tai Chi, respirazione e rilassamento. Durante il periodo di 4 settimane, i soggetti sono stati anche incoraggiati a praticare il Tai Chi a casa per almeno 30 minuti al giorno. Dopo la sessione finale di Tai Chi, ogni veterano ha completato un questionario che ha chiesto loro quanto fossero soddisfatti del programma di Tai Chi, se vorrebbero prendere parte ai futuri programmi di Tai Chi e se ritenevano che aiutasse a gestire i loro problemi. “, La stragrande maggioranza dei veterani – 93,8 per cento – ha dichiarato di essere perlopiù o molto soddisfatta del programma introduttivo di Tai Chi e lo giudicherebbe” eccellente “o” buono “. “È importante sottolineare che il 68,8 per cento dei veterani ha affermato che il programma di Tai Chi” li ha aiutati ad affrontare in modo più efficace i loro problemi “, e tutti i soggetti hanno detto che avrebbero preso parte nuovamente al Tai Chi se offerto. I ricercatori notano che la dimensione del campione dello studio era piccola e alcuni dei partecipanti hanno riportato solo lievi sintomi di disturbo da stress post-traumatico, il che significa che i loro risultati potrebbero non essere applicabili a popolazioni più ampie di veterani con il disturbo. Tuttavia, il team afferma che i risultati forniscono “prove per la fattibilità di arruolare e coinvolgere veterani con sintomi di PTSD in un programma di esercizi di Tai Chi”, aggiungendo: “I veterani erano molto soddisfatti della loro esperienza di Tai Chi e hanno indicato sia la volontà che una preferenza per sessioni aggiuntive. Alla luce di questi risultati positivi, sono necessarie ulteriori ricerche per valutare empiricamente il Tai Chi come trattamento per i sintomi del disturbo da stress post-traumatico. “”, Leggi come il Tai Chi può aumentare la salute e il benessere delle persone con malattie cardiovascolari. “L’intorpidimento delle mani durante il sonno può si verificano quando una persona si addormenta in una posizione che comprime i vasi sanguigni oi nervi nelle mani.

Questo tipo di intorpidimento della mano dovrebbe risolversi quando l’individuo cambia la sua posizione di sonno. Tuttavia, l’intorpidimento delle mani durante il sonno può indicare un danno ai nervi dovuto a una condizione di salute sottostante. Questo articolo discute le potenziali cause di intorpidimento della mano durante il sonno e le cause, il trattamento e la diagnosi. “, Alcune posizioni del sonno possono esercitare pressione sui nervi delle braccia e delle mani., Coloro che dormono sullo stomaco possono provare intorpidimento delle mani se lo fanno dormire con le mani sotto la testa., Coloro che dormono su un fianco possono piegare le braccia o i polsi in un modo che limita il flusso sanguigno alle mani., Coloro che dormono sulla schiena possono svegliarsi con le mani intorpidite se riposano la schiena della testa sul braccio., L’intorpidimento della mano che deriva da una cattiva postura durante il sonno si risolve in genere quando una persona cambia in una posizione che non esercita pressione sulle braccia o sulle mani., Le persone che spesso soffrono di intorpidimento delle mani durante la notte potrebbero voler provare in modo diverso posizioni per dormire., Il nervo ulnare è uno dei tre nervi che forniscono sensazioni alla mano di una persona. La sindrome del tunnel ulnare (UTS) si verifica a causa della compressione del nervo ulnare al polso. “, The American Academy of Orthopae dic I chirurghi (AAOS) affermano che la causa più comune è una cisti gangliare sul polso, che è un tumore benigno dei tessuti molli. “, Altre cause includono traumi ripetitivi e pressione cronica., I sintomi possono svilupparsi lentamente. Una persona può provare intorpidimento e debolezza sul lato esterno della mano, ma potrebbe non provare sempre dolore. “Il trattamento in genere dipende dalla causa. Tuttavia, i farmaci antinfiammatori possono aiutare ad alleviare i sintomi. Una persona può anche utilizzare una stecca per il polso .Se la causa è dovuta a una crescita al polso, un chirurgo può rimuoverlo. Secondo l’AAOS, il nervo può richiedere diversi mesi per riprendersi. “, Il tunnel carpale è uno stretto passaggio situato nel polso. Il nervo mediano e i tendini delle dita passano attraverso il tunnel carpale., La sindrome del tunnel carpale (CTS) si verifica a causa della compressione del nervo mediano all’interno del tunnel carpale. “Secondo l’Istituto nazionale di disturbi neurologici e ictus (NINDS) , La CTS è spesso il risultato di problemi con i tessuti connettivi circostanti piuttosto che con il nervo mediano. Lesioni da movimento ripetitivo, fratture e distorsioni del polso possono portare a gonfiore che aumenta la pressione sul nervo mediano.

Altre potenziali cause di CTS includono edema o gonfiore, artrite reumatoide e cambiamenti ormonali. I NINDS affermano che i sintomi della CTS tendono ad apparire durante la notte. Le persone con CTS possono provare intorpidimento o dolore alle dita, alla mano o al polso nel cuore della notte o al risveglio al mattino. Nel tempo, questi sintomi possono persistere durante il giorno. “, I sintomi della CTS includono:” NINDS menziona anche che la CTS non trattata può portare alla perdita di tessuto muscolare alla base del pollice, perdita della forza di presa e ridotta sensibilità a variazioni di temperatura nel pollice e nelle dita. Le persone possono gestire i sintomi della CTS con il riposo, stecche per il polso e antidolorifici da banco (OTC). “, Una persona può anche sottoporsi a un intervento chirurgico., Il rilascio del tunnel carpale è una procedura chirurgica che coinvolge tagliare il legamento carpale alla base del palmo per ridurre la pressione sul nervo mediano., La neuropatia diabetica si riferisce al danno ai nervi dovuto al diabete. “Secondo l’Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Rene (NIDDK), il diabete è un malattia cronica che altera la capacità del corpo di produrre o utilizzare insulina.